IMG_2258

E allora facimmela aaammuina.
La mia passione per l’Irlanda ebbe il suo coronamento con la realizzazione ad Armagh, del mio Irish Pub che dedicai a Doolin. Poi un tir lo caricò e lo consegnò a Latina. E sono passati 18 anni. Il mio fratellone, guascone, viaggiatore, come me tra l’altro, Marco Valle, lo conosce bene, come da foto allegate.
Un posto frequentatissimo, musica dal vivo, attività parallele, tanti libri presentati, 19 spine di birra, cucina all’altezza, insomma con 2mila presenze a settimana da sempre. Bravo chi ci lavora. Complimenti per un’infinità di motivi, compreso il fumo. E pensare che dall’apertura questa moltitudine, conviveva con un muro di fumo, nonostante gli impianti di aspirazione da panico, costati una cifra impressionante, forti a tal punto da aspirarti anche i vestiti.
Poi, un giorno, per la precisione il 10 gennaio 2005, inizia la stagione del divieto di fumo nei locali pubblici. Nella notte precedente, stappo prosecco per tutti, pensando preoccupato al giorno dopo. Saranno ligi gli avventori? Ordine pubblico? Niente di niente. Da quel giorno nessuno, dico nessuno ha violato. Italiani fuori dalle righe in tutto, stranamente ligi, ormai eternamente rispettosi su questo campo. Ho aperto un altro ristorantino, anche qui aria pulita. Il problema non esiste, nessuno lo pone.
Tutto mi si può dire, ma certamente triste, grigio o spento, penso di no. Magari rompicoglioni, sì. Vero Marco? Della facile propaganda della Lorenzin, me ne frego anch’io, figuriamoci.
Il tema, invece per me, è semplice, si sta bene o male all’interno di locali chiusi?
Il successo della legge Sirchia è tutto lì. Si sta bene. Ci stanno bene tutti, fumatori e non. Poi, che ognuno faccia come gli pare, si stracanni di siga, si strafumi la pipa, come fa un’altra nostra amica, ma la/le libertà valgono per tutti. Anche per me, felicissimo di non aver fumato mai, che ha convissuto da sempre con una famiglia con genitori e sorelle fumatori e che vive nella “sua” famiglia di non fumatori. America, Ncd, lorenzine varie, alla loro faccia, non accenderò mai una sigaretta, sigaro o pipa che sia.
Dice, ma che c’entra questo mio discorso con la pseudo novità delle pertinenze esterne della Lorenzin? C’entra c’entra, eccome se c’entra.
In ultimo, raccoglietevi le cicche.
Un abbraccio fratè.
IMG_2263