th-7

“Devi lottare per ciò che ritieni giusto, e magari sbagliare e riprovare ancora”. Questo è l’insegnamento della mia bisnonna Luisa Spagnoli, una donna moderna, una donna dei nostri giorni vissuta un secolo fa. Se non fosse stato per la fiction proiettata in questi giorni su Rai 1, poco e niente si sarebbe saputo sulla sua figura e sul fatto che è stata l’anima creatrice della Perugina e dell’Angora Luisa Spagnoli.

La cosa che colpisce di più è la sua persona: rispetto per le donne, modernità nella gestione del personale, aveva creato il primo asilo nido per le donne nella fabbrica, la piscina e le gite aziendali (senza bisogno dei sindacati che si “piccano” oggi di fare i Piani Industriali delle aziende!), umiltà nel gestire, rispetto per chi lavora con te… Tutto quello che oggi manca in chi fa l’imprenditore!

Era una donna forte e schiva, che poco amava esternare i propri sentimenti, anche se sfidò i tempi con un grande amore fuori dagli schemi…

Luisa è stata una grande lavoratrice, che non si è mai stancata di sperimentare e persino molte ricette da lei inventate e fortunatissime (parliamo di cioccolato e caramelle Perugina) non le teneva chiuse in un cassetto ma le custodiva nella sua mente. Luisa ha lasciato un grande insegnamento ai giovani di oggi, che hanno sempre soluzioni facili, e a tutti noi. Qualunque cosa si sogni di diventare può essere raggiunta con sacrificio e passione: nulla è facile nella vita!

I giovani di oggi imparino a faticare per raggiungere un obiettivo. Non si può meccanizzare tutto! Internet è fondamentale ma non è tutto, sono indispensabili anima, volontà, rapporti umani e tanto “cuore”…