Arriva in libreria una nuova avventura del gentiluomo di fortuna creato da Hugo Pratt e “ripreso” ottimamente da Juan Dìaz Canales e Rubén Pellejero nel 2015, con Sotto il sole di mezzanotte e, nel 2017, Equatoria. La nuova storia vuole essre ilprologo della mitica Una ballata del mare salato, la sua prima graphic novel realizzata da Hugo Pratt nel 1967. Non a caso il titolo, Tarowean, è un richiamo diretto alla Ballata: Tarowean è infatti il nome che i polinesiani usano per indicare il 1° novembre, per loro il giorno delle sorprese, e proprio nelle prime tavole del racconto prattiano si fa cenno a questa giornata particolare:

«[…]Sì, quella che vedete, non so come sia riuscita a farcela. Forse perché il capitano Rasputin è uno che sa il fatto suo e i suoi marinai sono delle isole Figi. Oppure perché hanno un patto con il diavolo. Ma questo non importa ora. Oggi è Tarowean, il giorno delle sorprese, girono di tutti i santi 1º novembre 1913.»

Da Una ballata del mare salato

Tarowean è ambientata nel 1912 e si apre in Tasmania, dove Corto Maltese e Rasputin salvano un giovane di nome Calaboose, trovato su un’isola abbandonata. Con lei attraversano il Pacifico fino al Borneo, dove incontrano il sultano di Sarawak, un potente inglese erede di James Brooke (ricordate Salgari…) che regna sulla popolazione indigena dei Daiacchi, sfruttandoli per raccogliere il lattice dell’albero della gomma. Questa risorsa naturale è indispensabile per l’impero britannico e la rivolta di Daiacchi minaccia gli interessi della corona. Corto si ritrova quindi a fare da mediatore fra gli indigeni e il sultano e prende sotto la sua protezione una giovane paralitica, Ratu “la sirena”, di cui Calaboose si innamora. Al termine il marinaio e i suoi amici si imbarcheranno verso l’Isola di Escondida, dove troveranno un misterioso monaco….

corto maltese tarowean
Una tavola de Il giorno di Tarowean diffusa in anteprima sul catalogo Manicomix

Il volume – cartonato, 21×28 cm, 112 pagine a colori, 20 € – sarà pubblicato da Rizzoli Lizard alla fine del prossimo ottobre. Buona lettura!