Oggi, 26 settembre, alla Villa del Vittoriale di Gardone si terrà il convegno “Gabriele D’Annunzio e la Grande Guerra”. L’evento sarà seguito, il 27, dalla cerimonia “Mettete fiori nei nostri cannoni” con la cerimonia di alzabandiera e consegna ufficiale di un affusto di cannone al Vittoriale da parte delle autorità militari della caserma “G. Duca” di Verona e la presentazione delle iniziative per le celebrazioni dei 100 anni della Grande Guerra.

Questo il comunicato di Giordano Bruno Guerri, Presidente della Fondazione del Vittoriale: “Ho marciato cinque ore coi fanti, su per i monti. Sono passato su prati pieni di violette. Ho legato rami di mandorlo e dipesco alle lance delle bandiere. Ho visto l’adorazione negli occhi dei soldati, l’adorazione e la felicità”. Questa lettera di d’Annunzio a Luisa Baccara, scritta a Fiume il 7 marzo del 1920, ha ispirato il titolo della manifestazione: la celebre canzone di quasi mezzo secolo dopo è citata per dimostrare, ancora una volta, la potenza visionaria e anticipatrice del Comandante, Vate, Poeta, Imaginifico capace di divinare l’atmosfera e i simboli che avrebbero caratterizzato il Sessantotto. Amante del piacere e uomo di pace, d’Annunzio conosceva le virtù del guerriero, e per questo abbiamo dato il sottotitolo L’analogia fra l’eroismo e la voluttà – tratto dalla lettera a un’altra donna, Olga Levi – al convegno che si terrà il 26 settembre, il più importante mai tenuto su d’Annunzio e la guerra. Il giorno dopo, ci sarà la festa, per salutare le nuove opere d’arte, i nuovi documenti, i nuovi amici e le nuove allegrie del Vittoriale. Troverete i nostri cannoni pieni di fiori: mettetene altri».

Il Programma

Introducono il Presidente della Fondazione “Il Vittoriale degli Italiani” Giordano Bruno Guerri e il Professor Francesco Perfetti

prima parte – ore 9.30
presiede Giordano Bruno Guerri

Sergio Romano
D’Annunzio e la questione adriatica

Gennaro Sangiuliano
D’Annunzio e le riviste dell’interventismo

Francesco Perfetti
D’Annunzio e la guerra: “l’esteta armato”

Caterina Olcese Spingardi
Vicende artistiche e umane intorno al Monumento di Quarto

seconda parte – ore 15.00
presiede Francesco Perfetti

Didier Musiedlak
Gabriele d’Annunzio, Maurice Barrès e la prima guerra mondiale

Mauro Canali
Dal discorso di Roma al discorso di Roma (1915-1919)

Anita Ginella
Genova 1915, maggio “radioso” ma non troppo

Francesco De Nicola
1921: il Notturno e gli altri libri sulla Grande Guerra

________

27 settembre

Ore 10.45 Piazzetta Dalmata
Alzabandiera e consegna ufficiale dell’affusto di cannone al Vittoriale da parte delle autorità militari della caserma “G. Duca” di Verona.
Presentazione delle iniziative per le celebrazioni dei 100 anni della Grande Guerra.

Artisti genovesi per Gabriele d’Annunzio.

Archivi e Biblioteche del Vittoriale: nuove acquisizioni e iniziative editoriali

Donazione della biblioteca storica di Giordano Bruno Guerri.
Presentazione APP Fondazione Ugo Bordoni
Festival Tener-a-mente 2014, un’estate da record

_________

il Vittoriale degli Italiani

25o83 Gardone Riviera – Brescia
+39.0365.296511
vittoriale.it