• 13 luglio 2020 —

L'editoriale

Gli occidentali che odiano l’Occidente

  Mi torna alla memoria un gran libro del 1964 sul quale, purtroppo, si è depositata la polvere: Il suicidio dell’Occidente. Un saggio sul significato e sul destino del liberalismo americano. L’autore è James Burnham, vecchio trotzkista divenuto guru del conservatorismo americano nel dopoguerra. Gridava ancora quel libro alla nostra...

Archivio dell'autore
Nel decretone tante dimenticanze e omissioni. Il settore marittimo totalmente abbandonato

Nel decretone tante dimenticanze e omissioni. Il settore marittimo totalmente abbandonato

Otto von Bismark soleva sostenere che “La Politica è l’arte del possibile, ma i tempi cambiano”. Ebbene il vecchio cancelliere aveva profondamente ragione. Infatti i tempi sono cambiati e con...
L'analisi/ Il problema immigrazione non si risolve a colpi di  propaganda

L’analisi/ Il problema immigrazione non si risolve a colpi di propaganda

È del tutto evidente che il tema dell’immigrazione clandestina occupa ampi spazi sulla carta stampata e nelle trasmissioni televisive, ma nonostante l’eccezionale mole di approfondimenti il problema viene spesso decodificato...
Geopolitica/ Cina, Russia, Europa: il "grande gioco" della rotta Artica

Geopolitica/ Cina, Russia, Europa: il “grande gioco” della rotta Artica

Così come accadde nella seconda metà del diciannovesimo secolo con l’apertura del canale di Suez, il recente ampliamento ha comportato una radicale accelerazione non solo nella strategia e tecnica dei...
Geopolitica dei trasporti/ Il "grande gioco" tra l'Artico, Suez e le "vie della seta"

Geopolitica dei trasporti/ Il “grande gioco” tra l’Artico, Suez e le “vie della seta”

6 agosto del 2015. Il mondo assiste ammirato all’opera dell’uomo: l’ampliamento del canale di Suez. Certo è lontano quel 17 novembre 1869 in cui ben 66 battelli, con a bordo...