• 20 luglio 2019 —

L'editoriale

Ei fu. Camilleri senza retorica e banalità

Il premio per l’epitaffio più insulso va senz’altro alla Boldrini e non è certo una sorpresa. “Un grande scrittore, un uomo che ha sempre perseguito i principi della nostra Costituzione, una persona autentica” così l’ex presidente (per caso) della Camera ha commentato la scomparsa di Andrea Camilleri, seguita a ruota...

Archivio dell'autore
Il "politicamente corretto": come nasce e cresce una follia collettiva

Il “politicamente corretto”: come nasce e cresce una follia collettiva

La formula del «politicamente corretto» oggi abusata e logorata, ha un forte bisogno di essere chiarita, soprattutto in questi tempi. «In ogni luogo del discorso pubblico i soggetti più disparati...
I "pirati umanitari" e i loro "onorevoli" complici

I “pirati umanitari” e i loro “onorevoli” complici

In merito alla questione dell’ennesima nave dell’Ong, Sea Watch3 approdata sul nostro territorio, occorre fare un po’ di chiarezza, sperando di scriverle bene e comprensibilmente senza farsi odiare da nessuno....
Solo un Dio ci può salvare? Morte e (forse) rinascita dell'Europa

Solo un Dio ci può salvare? Morte e (forse) rinascita dell’Europa

Il saggio del professore Giovanni Reale, «Radici culturali e spirituali dell’Europa. Per una rinascita dell’”uomo europeo”», Raffaello Cortina Editore (2003), è forse  il testo più completo che ho letto sulla...
Sul Cammino di Santiago  per ritrovare l'anima eterna dell'Europa

Sul Cammino di Santiago per ritrovare l’anima eterna dell’Europa

In prossimità delle elezioni europee mi sono imposto di leggere alcuni libri che avessero per soggetto la storia, la cultura dell’Europa, ma soprattutto la sua identità. Ne ho presentato qualcuno...
Ci salveranno i politici con il Rosario? Mah...

Ci salveranno i politici con il Rosario? Mah…

Com’era prevedibile il gesto e le parole del ministro Salvini al comizio di sabato scorso hanno scatenato una serie di polemiche e discussioni. Ho sentito e letto diverse riflessioni. Certamente...
Storie d'Europa/ Budapest '56, la rivoluzione che gli eurocrati vogliono dimenticare

Storie d’Europa/ Budapest ’56, la rivoluzione che gli eurocrati vogliono dimenticare

La rivolta del popolo in Ungheria del 1956, è un evento che fa ormai parte dell’immaginario collettivo, evento che per la verità, mi ha da sempre sedotto. Per certi versi...
Cattolici/ In un mondo post -moderno resta solo l'opzione Benedetto

Cattolici/ In un mondo post -moderno resta solo l’opzione Benedetto

Può un libro dare delle risposte che in questo momento storico tutti attendono.? Penso di si, il testo di Rod Dreher, «L’Opzione Benedetto. Una strategia per i cristiani in un...
Oltre il nihilismo. C'è ancora bisogno di cavalieri e virtù

Oltre il nihilismo. C’è ancora bisogno di cavalieri e virtù

Occorre ritornare alla via indicata dagli antichi e percorsa poi dai cavalieri medievali: la via delle virtù. Certamente sarà una strada aspra e solitaria, ma ci porterà alla meta: la...
Genesi e deliri del "politicamente corretto". Un libro e un convegno

Genesi e deliri del “politicamente corretto”. Un libro e un convegno

La formula del «politicamente corretto» oggi abusata e logorata, ha un forte bisogno di essere chiarita, soprattutto in questi tempi. «In ogni luogo del discorso pubblico i soggetti più disparati...
Geopolitica/ Perchè la guerra in Ucraina ci riguarda. Un libro e un convegno

Geopolitica/ Perchè la guerra in Ucraina ci riguarda. Un libro e un convegno

Non so quanti sanno che in Europa da qualche anno si combatte una guerra molto strana, forse non dichiarata, mi riferisco al conflitto in Ucraina. In questo vasto territorio, si...
Sulla dittatura soft dei cellulari Aldo Cazzullo (per una volta) fa quasi centro

Sulla dittatura soft dei cellulari Aldo Cazzullo (per una volta) fa quasi centro

«Figli miei, non è possibile che, quando andiamo in pizzeria, anziché i vostri volti mi veda sempre davanti i vostri cellulari. Non è possibile che ovunque noi siamo, per prima...
Donne forti nel Medioevo. Ma non era un tempo gretto e maschilista?

Donne forti nel Medioevo. Ma non era un tempo gretto e maschilista?

Con la fiction televisiva de Il Nome della Rosa si ritorna a parlare di Medioevo. Purtroppo però insieme alla serie TV sono ritornati i soliti pregiudizi, stereotipi, sui dieci secoli...
Storie d'Europa/ La resistenza anticomunista in Romania. Una pagina dimenticata

Storie d’Europa/ La resistenza anticomunista in Romania. Una pagina dimenticata

Ancora una volta presentando un libro sui crimini del socialcomunismo devo ripetermi: perché si continuano a ricordare soltanto i crimini nazisti, mentre quelli comunisti sono totalmente ignorati? La stessa domanda...
La dittatura della tecnica non porta felicità. Il libro di F. Borgonovo

La dittatura della tecnica non porta felicità. Il libro di F. Borgonovo

C’è un libro pubblicato da Sperling & Kupfer che fa molto bene leggerlo. Se non lo avete letto dovete farlo. Se c’è un argomento di stretta attualità, è proprio quello...
Foibe ed esodo, nomi e numeri di un calvario ignorato

Foibe ed esodo, nomi e numeri di un calvario ignorato

Anche quest’anno in occasione della Giornata del Ricordo, ho inteso ricordarla  leggendo un libro. Il testo è scritto da Gaetano La Perna, «Pola – Istria – Fiume, 1943-1945. La lenta...