• 17 luglio 2018 —

L'editoriale

La politica evapora, restano i fondi del caffè

  Per quelli della mia generazione (a cavallo degli ottant’anni), che l’hanno praticata nei primi decenni del dopoguerra, la politica era un imperativo morale, una scelta ideale, un impegno civile, un’attività parallela allo studio o al lavoro. Per noi estremisti di destra, come per quelli di sinistra, era anche rinuncia...

Archivio dell'autore
Fantasmi "nazi" ovunque per cancellare la realtà

Fantasmi “nazi” ovunque per cancellare la realtà

  Lo dico con tutto il tatto di cui sono capace: non se ne può più di sentire recitare o citare il Brecht di “Prima vennero a prendere…”. Perché ormai...
Noi plebei, xenofobi e razzisti che nulla capiamo...

Noi plebei, xenofobi e razzisti che nulla capiamo…

  Da una parte ci siamo noi analfabeti funzionali, xenofobi, razzisti e plebei che ci sfianchiamo parlando del neocolonialismo del debito; dello sfruttamento dell’Africa da parte delle multinazionali e dei...
Per Pamela, ancora per Pamela

Per Pamela, ancora per Pamela

  Ci hanno insegnato che un “Ehi, ciao.. sei bellissima!” sia una molestia intollerabile. Ci hanno spiegato che le mignotte d’alto bordo che appagano le voglie di potenti mecenati per...