• 26 marzo 2019 —

L'editoriale

Il Congresso di Verona e gli odiatori professionisti

L’appuntamento è noto. Dal 29 al 31 marzo si terrà a Verona il XIII Congresso Mondiale delle Famiglie. Vi parteciperanno le rappresentanze di una trentina di Paesi e molte realtà associative italiane, impegnate a difesa della famiglia. Ma chi sono i promotori dell’iniziativa, che tanto turbamento ha provocato tra le...

Archivio dell'autore
Chi è e cosa vuole Xi Jinping, il molto ambizioso signore di Pechino

Chi è e cosa vuole Xi Jinping, il molto ambizioso signore di Pechino

È un incompreso paladino del commercio mondiale, come fece credere al Forum di Davos del 2017, o uno spregiudicato signore neo-comunista pronto a tutto pur di controllare un miliardo e...
Il terrorismo è globale e gli allarmi non bastano

Il terrorismo è globale e gli allarmi non bastano

Siamo tutti vulnerabili e nessun allarme basta a prevenire il nuovo terrorismo. Neppure quando le forze di sicurezza sono preventivamente in allerta. L’avevamo già intuito durante i giorni bui in...
La strage di Christchurch, un gradito regalo ai  jihadisti

La strage di Christchurch, un gradito regalo ai jihadisti

Per un po’ i profeti del buonismo a senso unico, sempre pronti a ridimensionare i rischi dell’immigrazione fuori controllo e del terrore jihadista, avranno ottimi argomenti. Potranno continuare a puntare...
Cosa fare degli 800 terroristi europei prigionieri in Siria?

Cosa fare degli 800 terroristi europei prigionieri in Siria?

«Prendeteveli o li liberiamo tutti». Dietro il brutale diktat con cui Donald Trump chiede alle nazioni europee d’appartenenza di processare e incarcerare gli 800 militanti dell’Isis detenuti nei campi dei...
Foibe, Mattarella stronca i negazionisti. Bene

Foibe, Mattarella stronca i negazionisti. Bene

Finalmente il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha parlato chiaro. Con inusuale forza e assoluta chiarezza. Bene. Da queste pagine e poi su “Il Giornale” nei giorni scorsi avevamo auspicato...
Afghanistan: ritirarsi si può, scappare è sbagliato

Afghanistan: ritirarsi si può, scappare è sbagliato

Afghanistan addio. E di corsa. Il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, non ha certo perso tempo in indugi. E tanto meno in concertazioni e riflessioni. Ieri mentre il diplomatico americano...
Conte e Gigino riaprono le porte ai negrieri: una trappola per Salvini?

Conte e Gigino riaprono le porte ai negrieri: una trappola per Salvini?

La frittata è fatta. Il complotto anti Salvini organizzato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e dal M5S oltre a trascinare sull’orlo del baratro un esecutivo sempre più diviso cancella...
La guerra in Siria è (quasi) finita. Ma la pace è nelle mani di Vladimir Putin

La guerra in Siria è (quasi) finita. Ma la pace è nelle mani di Vladimir...

Da ieri la guerra in Siria è praticamente finita. Le ultime incognite, dopo la riconquista di gran parte del Paese per mano di Bashar Assad, riguardavano la provincia di Idlib,...
Linea del fuoco/ Quel Natale del 1984 tra i monti dell'Afghanistan

Linea del fuoco/ Quel Natale del 1984 tra i monti dell’Afghanistan

C’era una volta la guerra. E il tempo per raccontarla. Ricordo l’Afghanistan, la mia seconda volta da giornalista, un Natale, 34 anni fa. Si chiamava Mastichken. Trenta case nella provincia...
Morire a Strasburgo, per un'Europa che non esiste

Morire a Strasburgo, per un’Europa che non esiste

È il paradosso di Antonio, ma anche di Patrizia e Valeria. Il tragico paradosso di tre italiani che amavano l’Europa, ma sono stati barbaramente uccisi dai mostri cresciuti in due...
Perchè il Global Compact è una solenne fregatura

Perchè il Global Compact è una solenne fregatura

La prima solenne fregatura si cela nella pretesa di riconoscere uguali diritti a ogni migrante. Accettandola rinunceremmo a distinguere tra rifugiati e migranti irregolari ovvero tra chi, in base alla...
Libia 2/ Ecco perchè la conferenza di Palermo è un fallimento italiano

Libia 2/ Ecco perchè la conferenza di Palermo è un fallimento italiano

Peggio di così per l’Italia non poteva andare. Aspiravamo a diventare i gradi mediatori, l’ombelico di tutte le politiche internazionali della Libia e ci ritroviamo con un pugno di mosche...
La conferenza sulla Libia? Per l'Italia l'ennesima occasione perduta

La conferenza sulla Libia? Per l’Italia l’ennesima occasione perduta

Non sappiamo se questa mattina il generale Khalifa Haftar, si materializzerà, come annunciato, nei saloni di Villa Igea. Sappiamo però che regalando all’effimero generale il ruolo di ritrovato Godot l’Italia...
L'Arabia Saudita è sull'orlo dell'abisso. I silenzi (e le colpe) di Washington

L’Arabia Saudita è sull’orlo dell’abisso. I silenzi (e le colpe) di Washington

Più che un interrogatorio finito male l’affare Khashoggi — il giornalista torturato e ucciso nel consolato saudita di Istanbul — è la fotografia di un regno sull’orlo dell’abisso. Un regno...
La guerra di Libia e il nemico francese

La guerra di Libia e il nemico francese

La via italiana alla Libia è già stretta, ma la Francia di Emmanuel Macron potrebbe sfruttare gli scontri di Tripoli per trasformarla in un vicolo cieco. Di certo il «nemico»...