• 17 luglio 2018 —

L'editoriale

La politica evapora, restano i fondi del caffè

  Per quelli della mia generazione (a cavallo degli ottant’anni), che l’hanno praticata nei primi decenni del dopoguerra, la politica era un imperativo morale, una scelta ideale, un impegno civile, un’attività parallela allo studio o al lavoro. Per noi estremisti di destra, come per quelli di sinistra, era anche rinuncia...

Archivio dell'autore
Ma Berlusconi è veramente uno statista?

Ma Berlusconi è veramente uno statista?

      A quanto pare per la Repubblica e addirittura Il Fatto Berlusconi in fondo in fondo è uno “statista”. Complimenti. Di conseguenza alcune domande. Ma uno “statista” può...
Ius Soli: una scelta non di Civiltà ma di pura imbecillità

Ius Soli: una scelta non di Civiltà ma di pura imbecillità

    I terroristi dei due attentati in Spagna erano islamici di seconda generazione, cioè nati, cresciuti, allevati e istruiti lì, così come i terroristi degli attentati sugli autobus e...
Quando l'Islam ci invaderà. Intervista a Pierfrancesco Prosperi

Quando l’Islam ci invaderà. Intervista a Pierfrancesco Prosperi

    Nel Medio Evo la regione spagnola di Granada fu governata per sette secoli dagli arabi, dal 711 fino alla reconquista da parte dei re cattolici nel 1492. Durante...
Tolkien e i ridicoli complottisti sinistrosi

Tolkien e i ridicoli complottisti sinistrosi

  Diciamoci la verità: quando prevalgono i pre-giudizi ideologico-politici nei fatti culturali si cade in gaffe spesso gravi e clamorose e sembra che si sia ancora negli anni Cinquanta e...