• 22 gennaio 2020 —

L'editoriale

Lettera aperta alla senatrice Liliana Segre

Gentile Senatrice, mi accingo a scrivere questa mia lettera con, mi auguro, il massimo del rispetto possibile. Mi ricordo da ragazzino, quando c’era grande amicizia tra Lei e mia madre, coetanee. Mia mamma mi raccontava sommessamente, quasi con pudore, che Lei era sopravvissuta ai campi di concentramento nazisti. Per me...

Archivio dell'autore
Chi è causa del suo mal, pianga se stesso. Letterina a Silvio B.

Chi è causa del suo mal, pianga se stesso. Letterina a Silvio B.

Caro Presidente, sei al redde rationem e come vedi dai titoli della stampa che dice di volerti bene, saresti la vittima dei ruffiani e dei leccaculo che ti sono intorno.No,...
Riapriamo il cantiere. Qualche piccola proposta per la ricostruzione della Destra

Riapriamo il cantiere. Qualche piccola proposta per la ricostruzione della Destra

Mio nonno, prof., a vecchiaia avanzata, quando si è come presi dall’urgenza di offrire a qualcuno quello che si è imparato, mi diceva che per aver successo in ogni cosa,...