Una ne fa, cento ne pensa. Augusto Grandi è un’intelligenza profonda e libera (rara avis), un ottimo scrittore e un rompiscatole patentato. Nel suo mirino i noiosi, i pedanti, i conformisti d’ogni colore e latitudine e i sacerdoti del pensiero unico obbligatorio.

Augusto ci propone ora una nuova avventura editoriale: ElecToMag, un magazine on line che nasce dall’esperienza estremamente positiva di ElecToRadio, la più ascoltata webradio del Nord Ovest. Molte le novità: ElecToMag  avrà diversi registri di scrittura, perché diverse sono le sensibilità, gli interessi, i gusti. Cercando di garantire la qualità dell’informazione, dell’analisi e della scrittura. Non ci saranno censure, proprio per il rifiuto di adeguarsi al pensiero unico obbligatorio. E non ci saranno problemi se gli articoli sosterranno tesi differenti, opposte. Significativo il titolo della sezione culturale: l’Accademia dei pugni, con un riferimento alle furibonde discussioni che caratterizzavano la Milano settecentesca. Liberi di pensare e di non essere d’accordo.

ElecToMag non avrà, invece, una sezione “politica”. Non per disinteresse o spregio, ma perché tutto è politica: l’economia, i rapporti internazionali, la cultura, l’innovazione, lo sport, la montagna trascurata da tutti. Un posto d’onore avrà invece la politica estera. In collaborazione con il prestigioso think tank Il Nodo di Gordio, la rivista potrà contare sulla collaborazione di corrispondenti da vari Paesi di altri Continenti. Anche loro, ovviamente, liberi di pensare e di scrivere. Buon vento, Augusto!