• 14 dicembre 2019 —

L'editoriale

Il Regno Unito vota, saluta e se ne va…

Lungi da me il pensare che la politica possa servire – oggi – a cambiare più di tanto le cose. Sono però contento della valanga di voti raccolti nelle elezioni britanniche di ieri dal partito conservatore di Boris Johnson, non perché io nutra una qualche propensione conservatrice, anzi, ma perché...

Mondi
Algeria 2/ Con un'elezione farsa "le pouvoir" s'impone sul popolo

Algeria 2/ Con un’elezione farsa “le pouvoir” s’impone sul popolo

Il sistema ha sfidato il popolo ed ha vinto. Ma ha vinto male. Con pochi voti, dal momento che soltanto il 39% degli elettori si è recato alle urne, e...
Algeria al voto. Tra proteste, minacce e brogli. Il futuro rimane un'incognita

Algeria al voto. Tra proteste, minacce e brogli. Il futuro rimane un’incognita

Dopo Abdelaziz Bouteflika sarà il suo fantasma a governare l’Algeria. A meno che dopo le elezioni-farsa di oggi non insorga un movimento di popolo, spontaneo, avverso al vecchio regime, purtroppo...
Geopolitica/ Putin gioca la carta africana (e Parigi si preoccupa)

Geopolitica/ Putin gioca la carta africana (e Parigi si preoccupa)

Lo scorso ottobre il Moscow Times ha rivelato che almeno sette contractors russi erano  morti in Mozambico dopo essere caduti in una serie d’imboscate effettuate ai miliziani jihadisti di al-Sunnah,...
Anteprima/ Xi Jinping, il nuovo Mao, e "l'ItalCina"

Anteprima/ Xi Jinping, il nuovo Mao, e “l’ItalCina”

Cos’è e dove va la Cina di Xi Jinping? Gennaro Sangiuliano, direttore del TG 2 ed intelligenza libera e brillante, analizza nel suo ultimo libro “Il nuovo Mao” (Mondadori) il...
Relazioni pericolose/ Beppe Grillo,"l'amico cinese" e il caso Australia

Relazioni pericolose/ Beppe Grillo,”l’amico cinese” e il caso Australia

Per capire perché la liaison tra i 5 Stelle e Pechino e le ripetute visite di Beppe Grillo al suo ambasciatore inquietino e preoccupino, bisogna considerare quanto sta venendo alla...
La crisi iraniana: sanzioni occidentali, proteste e repressione

La crisi iraniana: sanzioni occidentali, proteste e repressione

Da tempo il regime degli ayatollah ci ha abituati ad assistere impotenti alle periodiche repressioni di massa nelle quali accanitamente si esercita. In questi giorni sono stati massacrati 106 civili,...
Uccidete Gheddafi! Firmato  Sarkozy. Le verità nascoste dell'Eliseo

Uccidete Gheddafi! Firmato Sarkozy. Le verità nascoste dell’Eliseo

“Uccidete Gheddafi”: l’ordine perentorio arrivò da Parigi. La certezza che nell’ottobre del 2011 sia stato personalmente il presidente Nicolas Sarkozy a comunicare ai vertici dei suoi servizi segreti la sentenza...
Perchè la classe politica italiana nulla conta negli scenari internazionali

Perchè la classe politica italiana nulla conta negli scenari internazionali

Nell’editoriale dell’ultimo numero di “Limes – Rivista italiana di geopolitica” (Ottobre 2019), significativamente intitolato Il muro portante, il direttore – Lucio Caracciolo – commenta un numero di qualità anche superiore...
Berlino ieri, Hong Kong oggi. I comunisti non perdono il loro vizietto preferito: reprimere

Berlino ieri, Hong Kong oggi. I comunisti non perdono il loro vizietto preferito: reprimere

   Ai tanti democratici, o meglio sedicenti  tali, che hanno retoricamente festeggiato, giungendo quasi alla solennizzazione, il 30° anniversario della caduta del “muro di Berlino”, sfugge l’insanabile incongruità della loro...
L'Africa non è perduta e le migrazioni non sono un destino ineluttabile

L’Africa non è perduta e le migrazioni non sono un destino ineluttabile

La narrazione dominante ci presenta l’Africa come un immenso disastro, un continente stremato dai conflitti e dalle carestie, un “cuore di tenebra” che inghiotte ogni speranza. Ovviamente le colpe sono...
Il Canale di Suez ha 150 anni. Una lunga storia italo-egiziana

Il Canale di Suez ha 150 anni. Una lunga storia italo-egiziana

Il novembre 2019 è il mese delle celebrazioni per i 150 anni del Canale di Suez, inaugurato appunto del 1869, dopo dieci anni di ciclopici (e tragici, dato il costo...
G. Micalessin/ Perchè siamo (e perchè dobbiamo restare) nel Kurdistan

G. Micalessin/ Perchè siamo (e perchè dobbiamo restare) nel Kurdistan

L’attentato a Kinrkuk, nel Kurdistan irakeno, che ho portato al ferimento di cinque militari italiani, ha riaperto il dibattito sull’utilità della partecipazione alle missioni militari internazionali. Il mondo politico, ma...
Declino americano/ Trump lo schiacciasassi e lo smarrimento dei  conservatori

Declino americano/ Trump lo schiacciasassi e lo smarrimento dei conservatori

Anni fa Karl Rove, “stratega” e spin doctor dell’amministrazione Bush, aveva fatto sapere, con eccessiva supponenza, che i Repubblicani ambivano a diventare “maggioranza permanente” negli Stati Uniti. Non prevedeva il...
L'Argentina è nuovamente peronista. Alla faccia del Fondo Monetario

L’Argentina è nuovamente peronista. Alla faccia del Fondo Monetario

Non c’è niente da fare: il peronismo è l’anima dell’Argentina. Dal 1946. Nulla sembra scacciarlo definitivamente dal cuore del popolo che, pur essendo diverso da quello che acclamò Juan Domingo...
Il Medio Oriente brucia. Il ruolo di Turchia, Qatar e Fratelli musulmani

Il Medio Oriente brucia. Il ruolo di Turchia, Qatar e Fratelli musulmani

Ogni giorno dalla Libia arrivano notizie confuse di una guerra civile infinita  alimentata da paesi  terzi che si confrontano per rafforzare la loro leadership in Medio Oriente. Una Libia sempre...