“Apprendiamo stupiti che l’On. Meloni dichiara di mantenere il suo Si al referendum e allo stesso tempo avverte la maggioranza che l’eventuale vittoria del NO costituirebbe un chiarissimo segnale contro il governo. Ma al referendum non esiste il ‘NI’: l’unico voto giusto e utile è un convinto NO”. E’ quanto si legge in una nota del Comitato “Di centrodestra e liberi di votare NO”, costituito da Mario Landolfi, Viviana Beccalossi, Gennaro Malgieri, Silvano Moffa, e partecipato da centinaia di rappresentanti del centrodestra presente e passato.

“Ricordiamo alla Presidente di FdI -prosegue la nota- che non si può essere ‘solo un po’ incinta’. O, come riconosce lei stessa, siamo di fronte a una sfida che riguarda il ruolo stesso dell’attuale maggioranza, ed in questo caso lei per prima dovrebbe impegnarsi in queste ultime ore per far prevalere il NO; oppure come sta facendo si accoda ai grillini ed a Zingaretti e consegna ad altri il ruolo di opposizione”.

“In questo caso – concludono i rappresentanti del Comitato – noi raccogliamo la sfida e raddoppiamo il nostro impegno perché ogni elettore comprenda che questa riforma-fuffa, lungi dal comportare efficienza e risparmio, è l’ultima speranza del M5S, che prova a nascondere dietro la demagogia dell’antipolitica la sua certificata incapacità di governo. Il tempo per avere coraggio è qui, adesso”.