Correva il 1° settembre 1939, venerdì, e la Germania, con il solito fiuto, la solita tempestività e la sempiterna carica di simpatia che le è storicamente stata propria, si imbarcava in una nuova guerra, senza minimamente averne compreso le caratteristiche rivoluzionarie, come poi si vedrà dal trattamento riservato ai popoli non ariani e ai potenziali amici di religione islamica.

Sicura di vincerla al suo solito vecchio modo, quello del farsi molti amici… E infatti…