A Padova nella cornice del Caffè Pedrocchi, simbolo del Risorgimento italiano, sono stati tenuti a battesimo i Comitati Tricolori per la Nuova Repubblica a cui hanno aderito esponenti di varie associazioni e aree politiche.
In un periodo in cui si parla a sproposito di Terza Repubblica i comitati diventeranno luogo privilegiato per animare il confronto nel centrodestra sulle vere riforme. Dal Presidenzialismo al Federalismo, dalle forme particolari di autonomia alla democrazia diretta e partecipata: questi sono i temi per le riforme che l’Italia attende e senza le quali non partirà alcuna Nuova Repubblica.
Presente tra gli altri anche il Prof.Daniele Trabucco dell’Università di Padova che ha sottolineato come “ la gravissima crisi istituzionale che la nazione sta attraversando conferisce alla nascita dei Comitati scottante attualità al tema dell’architettura dello Stato e dell’articolazione dei suoi poteri.
Marina Buffoni, di Destra Veneta, annunciando la mobilitazione per la raccolta firme sul presidenzialismo in città e provincia ha sostenuto che “è giunto il momento di rilanciare con forza il presidenzialismo quale unico sistema in grado di garantire una democrazia diretta e partecipata. L’elezione diretta del Capo dello Stato, diventa la vera riforma che la stragrande maggioranza degli italiani vuole. Siano i cittadini e non le segreterie di partito a scegliere il Presidente della Repubblica.”
Silvia Carpanese ,presidente del circolo Padova Sicura, ha ricordato che “la destra italiana ha sempre indicato nel presidenzialismo la via di uscita ai tristi balletti parlamentari nella formazione dei governi, ai quotidiani riti trasformistici delle maggioranze parlamentari ondivaghe e alla strutturale debolezza di una democrazia lenta e avvitata su se stessa.”
Gabriele Zanon, fondatore del circolo città di Padova ,ha evidenziato che il presidenzialismo, collante dell’unità nazionale, consentirebbe alla nostra nazione di discutere serenamente dell’articolazione dei poteri decentrati, senza che si possano temere spinte centrifughe. In altri termini il presidenzialismo, con la sua garanzia dell’indissolubilità dell’unità nazionale, consentirebbe di aprire ad avanzati esperimenti di federalismo.
Gianluca Mettidoro e Tiziana Fichera,hanno annunciato che i Comitati Tricolori per la Nuova Repubblica sosterranno tutte le iniziative di coloro che condividono l’elezione diretta del presidente e vogliono animare il confronto sulle riforme nell’ambito del centrodestra.