th-8

 

 

“Pronto ? Presidente Mattarella?”

“Buongiorno Renzi ! Mi dica.”

“Allora, il risultato è confermato? “

“Sì, certamente.”

“E a Roma cosa sta succedendo ?”

“Ma lei, mi scusi, dove si trova?”

“Presidente, in questo momento sono a Collodi, a pochi chilometri da Firenze ; poi le spiego. Nel frattempo mi può aggiornare sulla situazione?”

“Qui è un continuo sorvolare di elicotteri americani da e per l’ambasciata Usa in via Vittorio Veneto. L’ambasciatore ha ricevuto l’ordine di evacuare tutti cittadini americani presenti a Roma e chi si è compromesso con il suo governo, caro Renzi. So che Verdini è già sulla portaerei, non mi chieda il nome della nave, al largo di Civitavecchia. Il ministro Franceschini invece è rimasto bloccato fuori dai cancelli con una folla di persone, tutti quelli compromessi con i comitati del SI, ma i marines non fanno passare più nessuno, cominciano anche a sparare in aria. Qualcuno si è rivolto all’ambasciata tedesca ,più tranquilla, dove però non sanno cosa fare.

Fonti riservate mi hanno riferito che il senatore Monti è in anticamera ad aspettare novità.”

“Ho capito .Grazie Presidente. Ed il Papa ?”

“Il Pontefice è rientrato in Vaticano con padre George da Castel Gandolfo. Gode di buona salute.”

“Ma non era già nella Santa Sede ?”

“No, intendo Papa Benedetto XVI, è lui che è tornato nei suoi appartamenti. Padre Bergoglio invece, con mio grande dispiacere, è diretto alla Mecca. Sa che almeno una volta nella vita i fedeli debbono partecipare ad un pellegrinaggio ?”

“Ed Elena, e la Boschi ?”

“Il Ministro Boschi, appena conosciuto l’esito del voto, si è fatta mordere da una vipera.”

“Oh, no! Chissà quali sofferenze prima di morire!”

“Sì, ha sofferto molto. La vipera. Intendo ovviamente l’animale.”

“E Salvini, cosa fa Salvini , Presidente?”

“L’onorevole Salvini è in piazza del Popolo a festeggiare, con la onorevole Meloni, è tutto tranquillo.”

“Ma la Meloni non era in Bulgaria?”

“E perché mai ?”

“Ho letto su Facebook , sul sito della Meloni : “Lascio Sofia da sola” ed ho pensato fosse nella capitale bulgara…”

“Ma no, Sofia è la tata della sua bambina, e la città bulgara è Sòfia, non Sofìa. Ma lei non mi ha ancora spiegato cosa ci fa a Collodi.”

“Tra un po’ glielo spiego, Presidente, intanto mi dica di Alfano.”

“Il ministro degli Interni si trova assieme agli onorevoli Casini e Lupi a festeggiare la vittoria del NO ; hanno dichiarato che da sempre, senza se e senza ma, erano favorevoli a questa posizione. Hanno offerto i loro servigi alla futura coalizione di governo.”

“E Bersani, che l’ultimo giorno si è schierato per il SI ? “

“L’onorevole Bersani è stato catturato dai parmigiani.”

“Parmigiani ??”

“Sì una pattuglia di grillini parmigiani, nei pressi di Piacenza, agli ordini del comandante Pizzarotti. Hanno dichiarato che Bersani voleva raggiungere l’aeroporto di Bologna per rifugiarsi in Cile o in Venezuela, non sapevano spiegare bene dove.”

“Presidente, ora le spiego che ci fo a Collodi. Sto per prendere un pullman carico di immigrati clandestini diretti a Como. Mi sono fatto truccare da un amico, ho una capigliatura riccia, il cerone sul viso, dei baffi posticci, ho assunto l’aspetto di un arabo. Ho appena sentito la Boschi, che sta per raggiungermi ; a lei infilerò un burqa, sarà irriconoscibile .Ci confonderemo con loro. Dovremo superare indenni i posti di blocco delle bande di Cuperlo.

Poi ci saranno le ronde verdi in Valtellina. Conto di raggiungere domani il Liechtenstein, dove chiederò asilo, ho anche un salvacondotto.”

“Vaduz”

“Presidente, non mi attribuisca titoli che non merito, sono sempre stato antifascista !”

“Cosa ha capito Renzi, Vaduz è la capitale del Liechtenstein !”

“E lei , Presidente, cosa sarà di lei ?”

“Caro Renzi, è lei che ha perso il referendum, non io. Io rimango al mio posto, sono il Presidente della Repubblica e rispetto il voto popolare.”

“Addio, Presidente, stiamo per partire…”

Cosa accadde dopo ? Matteo Renzi venne fermato dalla gendarmeria elvetica, che riconobbe in lui i tratti di un noto scafista egiziano, tale Ahmed ….. ; non ebbe modo di togliersi il trucco, non fu creduto sul fatto che fosse il premier italiano sotto mentite spoglie, e fu “rimpatriato” in Egitto dalle autorità svizzere. Le scarne notizie che giunsero in seguito alla Farnesina raccontano che sia stato venduto da un trafficante di uomini ad uno sceicco, forse saudita, forse sunnita, certamente sodomita, e sia finito in un harem nel deserto della penisola araba. Da Pinocchio a Fata Turchina, così si concluse la parabola di quest’uomo solo al comando. Elena Boschi invece se la cavò, conobbe finalmente l’amore e sposò un potente ed ovviamente ricco magnate russo. Attualmente è presidente di due squadre di calcio inglesi e sta , ahi ahi ahi, per comprare una banca lussemburghese.

p.s. i fatti sono chiaramente inventati , ma il giorno del referendum deve ancora arrivare, quindi…