La ministra dell’innovazione Pisano ha dichiarato che la App Immuni dopo un mese è stata scaricata quasi 4 milioni di volte. Lo ha detto quasi fosse un successo. Invece questi numeri dicono che è un fallimento di dimensioni colossali.

Intanto 4 milioni di scaricamenti non significa minimamente che la usano 4 milioni di persone. Perchè ci saranno tanti che l’hanno scaricata e poi disinstallata (tutti quelli curiosi di vedere come funzionava, o tutti quelli che l’hanno scaricata con un telefono non in grado di supportare la app). Quelli che l’hanno installata e reinstallata più volte per sopperire a qualche errore di sistema. Quelli che l’hanno scaricata ma non l’accendono.

Volendo essere generosissimi possiamo ipotizzare di calcolare il 50% degli scaricamenti come utenti che effettivamente utilizzano la app. Probabilmente sono molti meno: azzerderei il 10%. Ma ragioniamo sul 50%. Parliamo di 2 milioni di persone. Il 3% degli italiani. Il governo si aspettava il 60% di persone pronte a utilizzare la loro applicazione.

Penso che questo, al di là di sondaggi farlocchi, questo sia l’unico metro realistico per calcolare la fiducia negli italiani rispetto al governo. Il 3% si fida. Il 97% no. Neanche i loro iscritti probabilmente.