Gentili Lettrici e Cari Lettori, nei giorni scorsi abbiamo letto sui giornali, titoloni commossi,( tranne le dovute eccezioni ), sulla gioia espressa da Elton John,per la sua esperienza di padre. Il tutto avvenuto sul palco di Sanremo, perciò col patrocinio della RAI e pagato da tutti noi.

Orbene, mentre il Potere ed i suoi media RUFFIANI celebrano la paternità di Elton e ci giulebbiamo i canti di gloria della solita ARCICONFRATERNITA a mezzo l’immancabile Franco Grillini, io vorrei farVi notare che le dichiarazioni dell’artista inglese e la SCORRETTEZZA COMPLICE dei vertici RAI, stanno rendendo un grandissimo servizio alla Coscienza Nazionale nelle ore delicatissime delle votazioni in Senato sulla Legge Cirinnà.

Nel momento in cui Elton John magnifica le gioie della paternità, Egli conferma, E GLIENE SONO PERSONALMENTE GRATO, parola per parola,precisamente tutto quanto ho scritto nel mio articolo del 5 febbraio scorso.

L’ADOZIONE DEL FIGLIASTRO,( STEPCHILD ADOPTION), è il GRIMALDELLO necessario ad arrivare entro poco tempo alla LEGALIZZAZIONE della filiazione vera e propria da parte delle coppie omosessuali , attraverso gli UTERI IN AFFITTO e la FECONDAZIONE ETEROLOGA.

Infatti,tutto il mondo sa perfettamente che l’artista britannico è andato nel Nordamerica a comprarsi l’utero necessario a consegnargli i bambini di cui oggi va tanto fiero.

Di tutto questo sono stati COMPLICI, con ogni evidenza, la RAI, il Presidente della Commissione parlamentare di Vigilanza, Roberto Fico del 5 Stelle e non meno dei predetti, lo stesso Carlo Conti.

Si dimostra che il Governo,il PD con TUTTI i suoi massimi esponenti, il 5 Stelle con Grillo, Casaleggio e Fico, MENTONO sapendo di MENTIRE,quando proclamano che MAI in Italia si arriverà all’UTERO in AFFITTO.

Se il NO del Potere all’utero in affitto fosse sincero, il Governo, il presidente 5 Stelle della Vigilanza,i vertici RAI,ognuno per la propria parte, avrebbero PRETESO che la presenza di Elton John evitasse accuratamente i cenni alla sua paternità.

E vi pongo un altro quesito : non Vi risulta sospetto questo invito ? Proprio adesso ? Proprio mentre si discute la Legge Cirinnà si invita a Sanremo l’uomo della cui paternità a mezzo UTERO IN AFFITTO ha discusso tutto il mondo ?

E’ lecito sospettare che anche questo invito,costato,fra l’altro MEZZO MILIONE DI EURO a noi contribuenti,faccia parte della campagna di condizionamento delle coscienze finalizzata a riproporre il tema in momenti più propizi e,magari,dopo un certo periodo di martellamento mediatico.

Guardate che l’improvvisa MAGNANIMITA’ di Renzi e Grillo nel lasciare libertà di coscienza ai loro Senatori nel voto per le ADOZIONI OMOSESSUALI, e’ PAURA da SONDAGGI INFAUSTI sul tema in questione.

TUTTAVIA,il martellamento mediatico NON finirà.Servirà,almeno nelle speranze di alcuni,a preparare il terreno per quando le coscienze saranno state ben addomesticate.

Come Vi ho spiegato qualche giorno fà,conosco benissimo l’arroganza e la prepotenza della ARCICONFRATERNITA GAY ,forse proprio perchè io sono,come ormai sapete,un omosessuale del NO ASSOLUTO a tutta questa FOLLIA.

Perciò,Vi anticipo sin d’ora che ci troveremo ben presto qualche altra Senatrice CIRINNA’, che, ben supportata dall’ARCICONFRATERNITA e dalle ANIME PIE dei DIRITTI INALIENABILI, proporrà il DIRITTO INCONTESTABILE degli OMOSESSUALI ad avere FIGLI BIOLOGICAMENTE LORO e la Legge relativa si chiamerà , vedrete se non sarà così , ” MISURE IN FAVORE DELLA GENITORIALITA’ BIOLOGICA PER SOGGETTI DELLO STESSO SESSO “… o qualcosa di ipocritamente simile.

DUNQUE,CHE NESSUNO CANTI VITTORIA, se l’ADOZIONE DEL FIGLIASTRO cadrà nelle prossime ore in Senato o con il voto o con il ritiro degli articoli relativi : CI RITENTERANNO,possibilmente nella prossima Legislatura, sia che vinca Renzi,sia che vinca Grillo.

IL DOVERE di tutti gli Italiani che NON ACCETTANO questo gioco perverso è di continuare a gridare ogni giorno che Dio manda in terra, il NO più fermo a questa MOSTRUOSITA’.

Un FAMILY DAY permanente e militante sempre, ogni giorno, in ogni luogo ma, soprattutto nelle nostre COSCIENZE.