FrateIli d’Italia-Alleanza nazionale ha incontrato a Roma David Rachline, sindaco della citta’ francese di Frejus ed esponente di spicco del Front National di Marine Le Pen, per suggellare l’amicizia con il partito francese. I temi che affronta il FN se non proprio coincidenti, per molti versi sono assai simili ai temi che Fdi-An sta portando in campagna elettorale in Italia. In particolare, c’è piena sintonia nel difendere il valore dell’aspetto nazionale e la necessità di riprendere la nostra sovranità sia per quanto attiene l’aspetto monetario che per quello politico e culturale.

Noi di Fdi-An restiamo, forse più del Front National, fortemente europeisti ma concordiamo con loro sulla assoluta condanna di questa Europa che così come è non ci piace. E’ una Europa dominata dalla Germania e che, sul piano dell’immigrazione non interviene ma lascia ai singoli Paesi il peso del contrasto. Una Europa che non esprime una linea culturale e che non tiene a mente in alcun modo delle origini della nostra storia che è figlia della civiltà greco-romana e cristiana. Giusto sottolineare come questa di Rachlin a Fdi-AN è l’unica visita che il sindaco, d’accordo con Marine Le Pen, ha voluto fare nel nostro Paese.

Dopo le elezioni discuteremo insieme cosa fare per cambiare questa Europa. Per cambiarla ridando peso alle rispettive sovranità popolari. Non siamo disponibili ad essere considerati come colonie dei poteri forti. Noi, con i nostri tre europarlamentari, siamo usciti dal Ppe della Merkel, cosa che non hanno fatto ne Alfano ne Berlusconi. Non abbiamo ancora assunto alcuna decisione circa il gruppo parlamentare al quale aderiremo. Per ora c’è una vicinanza che anche questo incontro testimonia, ma la decisione avverrà solo dopo le elezioni. Insomma, lasciamo fiorire le rose….