Incredibile ma vero. Il “Divino” mago Otelma è sceso dalle nuvolette e (scansando la Guardia di Finanza e qualche creditore fastidioso…) ha parlato. Le solenni e alate parole dell’erede, unico e riconosciuto (da se stesso), della Sibilla Cumana, Nostradamus, Cagliostro e Rasputin, sono state tutte a favore del sindaco di Roma: il “celeste” Ignazio Marino.  Forte dei suoi poteri ultraterreni (ed extragiudiziari) il “Divino”, tra rulli di tamburi,  ha così sentenziato:

“Marino riuscirà ad andare avanti con la sua opera di governo della città di Roma, anche se in tanti vorrebbero la sua testa. Le fasce di negatività che lo pervadono per iniziativa di forze aliene non riusciranno a farlo cadere. Lui uscirà dal tunnel e resterà ben assiso e giungerà all’anno novello senza speciali problemi”. Questa la sentenza del “Divino” Otelma, ai microfoni di Radio Cusano Campus, l’emittente dell’università Niccolò Cusano. Insomma, secondo il nostro negromante preferito (si fa per dire…) sono gli omini verdi di Marte o Plutone i veri responsabili del disastro romano.

I cittadini sono avvertiti, se la capitale implode, Fiumicino brucia, gli zingari avanzano è tutta colpa degli alieni, degli astri dispettosi, di congiunzioni astrali complicate… Marino, il santo otelmiano, è soltanto una vittima di crudeli potenze extraterrestri e di spietati giochi intergalattici.

Non è finita. Man mano che l’intervista continuava (e le telefonate degli ascoltatori incazzati intasavano la linea)  il “Divino” ha avuto improvvisamente una nuova visione. L’uomo, callido ma non stupido (anzi…), ha guardato gli astri e ha “visto” nuovi scenari. Questa volta su Renzi. A differenza di Marino, per il “bugiardissimo” il taumaturgo prevede invece una sorte infelice: “Cadrà, riuscirà, grasso che cola, a portare a casa il primo mandato, sicuramente non sarà rieletto. Non ha l’appoggio della maggioranza del popolo italiano.” Otelma è un genio…

Insomma, Viva il “Divino”e povera Roma. Avanti il prossimo…