Cinque membri delle forze speciali britanniche sono rimasti feriti durante una battaglia a Sa’dah, nel nord dello Yemen. I militari farebbero parte di un reparto dello Special Boat Service. Lo ha rivela il Daily Mail specificando che gli incursori della Royal Navy combattono dal 2015 al fianco delle truppe saudite e degli Emirati Arabi Uniti contro gli insorti sciti Houthi appoggiati dall’Iran. Accanto a loro, Londra impiega anche tecnici (militari e contractors) per la manutenzione dei cacciabombardieri Tornado e Typhoon sauditi, impiegati nei raid aerei e spesso danneggiati dalla contraerea Houthi.

La notizia fa luce sulla guerra “segreta” britannica al fianco di Riad. In verità nulla di strano o d’inedito, da decenni Londra mantiene in Medio Oriente una presenza militare, discreta ma efficace, e i suoi commandos sono attualmente impiegati in operazione coperte anche in Siria, Oman e in Libia.

hqdefault

bb484900-8a42-48b6-8b94-a201335a7dae