Lo Stato italiano investe più risorse per gli immigrati che per gli italiani: accogliere un richiedente asilo costa 900 euro al mese, il doppio della pensione sociale e il triplo di quella d’anzianità. Se l’Europa partecipasse alle spese per gli immigrati, l’Italia potrebbe destinare quei soldi ai pensionati, ai disoccupati e alle famiglie e alle aziende in difficoltà. Ma l’Europa non è l’unica responsabile della situazione. Renzi, con il voto anche di Forza Italia e dell’Ncd di Alfano, ha abolito il reato di immigrazione clandestina e da quel momento sono arrivati in migliaia.

Insomma, cosa fa questo governo con i paesi rivieraschi? Quando ero ministro della Difesa il governo Berlusconi diede loro le motovedette per operare i respingimenti, bloccando gli immigrati alla partenza. Ora il governo ha tolto il reato e si limita a qualche vago annuncio.