È di almeno 69 morti il bilancio di un attacco ad un villaggio nel nordest della Nigeria, nello stato di Borno. Secondo le ricostruzioni fornite dalla stampa locale, uomini armati avrebbero fatto irruzione a Felo, nella zona del governatorato di Gubio, a circa 80 chilometri dal capoluogo Maiduguri, uccidendo gli abitanti e razziando gli allevamenti di bovini. Nessun gruppo ha finora rivendicato l’attacco ma alcune fonti avanzano l’ipotesi di una risposta all’uccisione di alcuni combattenti jihadisti da parte dei vigilantes locali. Lo stato di Borno e il nord della Nigeria sono sono attraversati ad anni dall’insurrezione di Boko Haram, gruppo armato jihadista da una cui costola nel 2016 si è formata la Provincia occidentale dello Stato Islamico (Iswap). Negli ultimi mesi il gruppo è stato accusato di ripetuti attacchi contro i civili. Dal 2009 ad oggi, il conflitto nel nord del paese ha causato circa 50.000 morti e oltre due milioni di sfollati, propagando le violenze nei vicini Niger, Ciad e Camerun, e spingendo una coalizione militare regionale a combattere i ribelli.

 

fonte ISPI