3

Gli agricoltori italiani si sono definitivamente stufati delle follie degli euroburocrati e lanciano una mobilitazione nazionale per difendere i loro prodotti dalle arance al pomodoro, dal grano all’olio fino al latte. Primo appuntamento a Bari: migliaia di operatori con i loro trattori s’incontreranno mercoledì 23 marzo 2016 alle ore 9,30 in via Prezzolini dentro e fuori al Teatro Team. Una scelta chiara e pesante poichè la Puglia è la regione dove si produce la maggior quantità degli ingredienti base del piatto preferito dagli italiani, la pasta con olio e pomodoro.

L’obiettivo dichiarato è difendere l’agricoltura italiana che rischia di scomparire lungo la Penisola sotto l’attacco delle politiche comunitarie e delle distorsioni di mercato. Gli agricoltori porteranno le testimonianze sulle difficoltà di fare impresa ma anche storie di successo, opportunità e proposte per la ripresa economica, occupazionale e per la tutela ambientale.
Il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo e l’intera giunta nazionale incontreranno il Governatore della regione Puglia Michele Emiliano a quello della Basilicata Marcello Pittella fino al  Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina.
Nell’occasione sarà presentato il Dossier sulle “Mani dell’Europa nel piatto” per denunciare i vincoli assurdi, le scelte sbagliate, ma anche le inadempienze che stanno provocando una crisi agricola senza precedenti come dimostra l’analisi che sarà presentata per l’occasione.
Verrà apparecchiata anche una tavola dei trucchi e degli inganni  con i casi concreti e paradossali di una Europa sideralmente lontana dagli interessi dei cittadini e degli imprenditori.