Mentre il Medio Oriente brucia nuovamente, continua l’impegno italiano. Ieri, la Brigata alpina “Taurinense” è subentrata alla Brigata aeromobile “Friuli”, alla guida del Sector West di UNIFIL.
Alla cerimonia di passaggio di consegne tra il Generale Salvatore Cuoci, cedente, ed il subentrante Generale Franco Federici, svoltasi presso la base “Millevoi” di Shama, era presente il Comandante del Comando Operativo di Vertice Interforze (COI), Generale di Corpo d’Armata Marco Bertolini, e il Force Commander di UNIFIL, Generale di Divisione Luciano Portolano, che ha sovrinteso al passaggio della bandiera di UNIFIL.
Il Generale Bertolini nel suo intervento ha ringraziato il contingente della Friuli per il lavoro svolto che ha contribuito a rafforzare i rapporti tra UNIFIL e la popolazione libanese, augurando al contempo buon lavoro agli alpini della Taurinense che da oggi assumono il comando del Sector West.
All’evento hanno partecipato autorità politiche, religiose e militari locali, nonché delegazioni di diverse nazionalità presenti in UNIFIL.
La Brigata alpina “Taurinense”, integrata da unità francesi nell’ambito del neo costituito comando brigata italo-francese, assume quindi il comando del Sector West di UNIFIL, responsabile su tutto il sud del Libano e a cui contribuiscono 13 nazioni, per un totale di circa 3000 soldati.

(fonte Stato Maggiore Difesa)