th-11

 

Sembra proprio che chi oggi governa ciò che resta di Forza Italia, abbia deciso di fare ancora del male a quel Partito. Può dispiacerci, ma ci rassegneremo. Se non fosse che COSTORO, hanno,al contempo, stabilito di fare DANNO ed anche MOLTO GROSSO all’intero schieramento che in linea di massima,ancora oggi si chiamerebbe Centrodestra … o dovrebbe esserlo.

Già solo il modo in cui è avvenuta la nomina di Parisi alla guida del Partito Azzurro, dimostra che questo strano vertice politico che non include,ad esempio, i Capi dei Gruppi Parlamentari, è il famoso Ufficio di Presidenza,
ma una strana compagine formata da pezzi della Famiglia Berlusconi e del vertice Fininvest-Mediaset getta un’ombra pesantissima anche sui Partiti , (quelli VERI… pur con tutti i loro GRAVI limiti), che formano o formavano il Centrodestra che abbiamo conosciuto.

Infatti, l’intento dichiarato dal Vertice Familiare-Aziendale di FI non è solo quello di fare ordine,( NO COMMENT), in casa loro, ma anche di lanciare una proposta diversa per una nuova coalizione.

Ed allora TRE rotondi NO GRAZIE sono dovuti alla Famiglia Berlusconi ed a Fininvest.

NO, GRAZIE : perchè adesso il Capo della Coalizione o lo sceglieranno le primarie o NON ci sarà Coalizione

NO, GRAZIE : perchè é INCONCEPIBILE che Colui che viene proposto e si propone per tale ruolo,dichiari, IN PREMESSA che se , come appare probabile, Renzi perderà il referendum costituzionale, GUAI a muoverlo da Palazzo Chigi . Niente male come manifesto elettorale del NO al referendum !

NO, GRAZIE : perchè altro intento dichiarato da Parisi è la scomparsa della definizione CENTRODESTRA per sostituirla con LIBERAL POPOLARI. C’è da domandarsi se siamo su Scherzi a Parte ed in fondo non ci sarebbe da sorprendersi,data la genesi della nomina della persona.

E’ veramente difficile immaginare che, nel momento in cui l’intero Occidente dalle coste dagli Stati Uniti sino alla Polonia, paga il conto salatissimo dei danni del liberalismo e della sua degenerazione nel liberismo incontrollato incarnato dalla FINANZA che domina Politica e Governi qualcuno salti fuori a riproporre la stessa ricetta. E decidete voi,cari Amici e Lettori se è FOLLIA, MALAFEDE o PROVOCAZIONE accostare il termine LIBERALE a POPOLARE quando dalla California alle guglie del Cremlino assistiamo ad una vera e propria rivolta POPOLARE contro politica e finanza oggi al potere che si incarna nei successi a catena dei vari Trump, Le Pen, Boris Johnson, Hofer, Urban e mentre Vladimir Putin gode di enorme popolarità nel suo immenso Impero…. SOLIDO NEL PRIMATO DELLA POLITICA SULLE OLIGARCHIE FINANZIARE E NEL SUO CRISTIANESIMO ORTODOSSO compassionevole E NON peronista rossiccio e gesuitico …. e quando, FINALMENTE, vediamo Frau Merkel in crisi nera, la UE che scricchiola, Hollande finito e Renzi che si rende più ridicolo ed irritante che mai perchè teme per il suo futuro.

NO, GRAZIE , Dottor Parisi, NO GRAZIE a Lei ed a chi a Villa San Martino l’ha designata con quella prospettiva.

La missione della Destra Italiana, Nazionale e Popolare è quella di RECUPERARE la Dignità, la Sovranità, la Sicurezza, il BENESSERE perduto dalla stragrande maggioranza del nostro Popolo e, quanto a questo aspetto, sottoscrivo in pieno quanto in queste ore scrive Giovanni Donzelli su questo stesso giornale.

La missione della Destra Italiana,Nazionale e Popolare è dare al Paese nuove istituzioni forti,in sostanza il Presidenzialismo.

Perciò Cav. Berlusconi, Signora Marina, Dottori Confalonieri , Letta e Parisi il nostro NO, GRAZIE è secco.

SI’ GRAZIE, invece a Giorgia Meloni che ad Arezzo ed in tutti gli interventi successivi è stata PERENTORIA. Niente giochini quando Renzi cadrà, niente governicchi che, con la scusa della legge elettorale, la tireranno sino al 2018,niente amalgame neo centriste alla Marchini, chiarezza IN PRIMIS su programmi ed obiettivi e fine delle designazioni dall’alto.

Renzi, che aspetta speranzoso i LIBERALPOPOLARI, ci tormenta da oltre due anni con la VOLTA BUONA.

Giorgia Meloni , con tutti quelli che vorranno seguirla e supportarla imponga LA SVOLTA.