Si stringe sempre più l’embargo attorno alla Corea del Nord. La “Lighthouse Winmore”, cargo battente bandiera di Hong Kong (ma di proprietà cinese), è stata fermata e ispezionata dalle autorità sud-coreane dopo aver segretamente trasferito il 19 ottobre 600 tonnellate di petrolio raffinato a una nave della Corea del Nord in acque internazionali, violando la risoluzione 2375 di settembre del Consiglio di Sicurezza dell’Onu.

Le operazioni, riferisce l’agenzia Yonhap citando una fonte governativa di Seul, sono avvenute quando la Lighthouse Winmore è entrata nel porto di Yeosu il 24 novembre. La risoluzione 2397, varata una settimana fa, autorizza i Paesi a bloccare e controllare le navi sospettate di attività illegali con Pyongyang.