La petroliera iraniana Adrian Darya 1, che per settimane è stata al centro di un braccio di ferro tra Teheran e l’Occidente, è stata fotografata dai satelliti al largo del porto siriano di Tartus. Lo scrive la Reuters, citando una società di tecnologia spaziale americana, Maxar Technologies Inc. Le immagini, scattate ieri, mostrano la cisterna non molto lontano dal porto siriano dove i russi hanno un’importante base militare. Della nave, inizialmente chiamata Grace 1, si erano perse le tracce a inizio settimana, mentre navigava tra Cipro e la Siria, probabilmente perché aveva staccato il trasponder.

La petroliera, che trasporta greggio iraniano, era stata fermata al largo di Gibilterra, il 4 luglio scorso, dai militari britannici della Royal Marine, perché sospettata di essere in rotta verso la Siria, in violazione delle sanzioni europee al governo di Damasco. Gibilterra ha rilasciato la petroliera il 15 agosto scorso, dopo aver ricevuto assicurazione scritta formale da parte di Teheran che la nave non avrebbe scaricato i suoi 2,1 milioni di barili di petrolio in Siria.

Fonte MediTelegraph