Dato che Trump ha fatto un auspicio a favore di Conte, io risponderei con una chiara rivendicazione dell’Italianità della Groenlandia. Tantopiù che abbiamo i pieni diritti di rivendicarla.
Vediamo perchè. Premesso che la Repubblica Italiana ha ereditato i domini del Regno d’Italia il quale a sua volta ha preso i domini di quello delle Due Sicilie e così i Borboni agli Aragonesi, questi agli Angiò e gli Angiò agli Altavilla normanni, possiamo giuridicamente stabilire che i domini degli Altavilla siano un possesso chiaramente rivendicabile dalla Repubblica Italiana.


Ordunque: Roberto il Guiscardo era figlio sia di Tancredi d’Altavilla che di Fresenda figlia di Riccardo I Senzapaura Duca di Normandia. Riccardo I era figlio di Guglielmo I Lungaspada, discendente di Rollone, che era nipotastro illegittimo di Harald I “Bellachioma” re di Norvegia il cui successore Haakon Haakonson fece firmare ai Normanni di Groenlandia il trattato di sottomissione nel 1261. Trattato che ebbe ulteriore suggello nel 1397 con l’Unione di Kalmar che dava la Groenlandia al regno di Norvegia e Danimarca. Ora premesso che il padre di Rollone, Ragnvald Eysteinsson il saggio (840-894) , nonostante fosse figlio della regina, non ebbe la sua parte di eredità, oggi la si potrebbe rivendicare a nome di Roberto il Guiscardo. E l’eredità si chiama Groenlandia.

P. S. Ovviamente questa nota è uno scherzo. Come è uno scherzo che Trump rispetti Conte, tant’è che manco sa il suo nome, visto che l’ha chiamato Giuseppi.