Finalmente a Milano un’iniziativa d’area seria, condivisibile. Bella. Dopo tanto, troppo tempo quest’anno su iniziativa di Ignazio La Russa – da oltre mezzo secolo uno dei rappresentanti centrali in città della Giovane Italia e del Fronte della Gioventù – a ricordare il sacrificio di Ramelli saranno soprattutto gli amici di Sergio, quelli che con lui hanno condiviso gli anni della lotta politica che portarono alla sua drammatica fine.


A partire dal 13 marzo, nella ricorrenza dell’agguato condotto dai suoi assassini, e poi il 14 e il 15 verranno dedicate alla vicenda tre giorni con un programma che prevede:
‪13 marzo – mercoledì – Deposizione Corona di fiori in via Paladini a Milano‬;
‪14 marzo – giovedì – Deposizione corona di fiori al cimitero di Lodi‬;
‪15 marzo – venerdì – ore 21.00 CINEMA ODEON (Via Santa Radegonda – Milano). Filmato sulla Storia di Sergio. Incontri e testimonianze.
“SERGIO, UN MARTIRE ITALIANO OLTRE LA DESTRA”


Ad oltre quarant’anni da quegli eventi è stato quindi creato, per iniziativa di La Russa, un comitato costituito tra chi, 44 anni fa, era militante del Fronte della Gioventù assieme a Sergio.
La vera famiglia politica di Ramelli – da tempo frammentata nei rivoli di varie formazioni politiche o semplicemente nel disimpegno – si ritroverà così a rispondere unita nel nome del giovane vittima e simbolo della violenza politica degli anni Settanta.
Un primo passo, speriamo, per riuscire a ricostruire la storia di quegli anni, superando i simboli di appartenenza, per individuare i veri responsabili morali che istigarono e crearono il clima che costò tante giovani vittime.
E chi ricorda Sergio attende ancor oggi sopratutto di sapere chi armò la mano dei suoi assassini.