Il Parlamento colga l’occasione del rinvio dell’udienza di Francesco Storace per discutere da subito il provvedimento che abolisce il reato di vilipendio al Capo dello Stato. La giusta onorabilità del Presidente della Repubblica può d’altronde essere tutelata in forme diverse che lo stesso Parlamento può individuare. Personalmente ho da tempo presentato una proposta di legge che abolisce il reato di vilipendio e introduce invece una specifica aggravante nel reato di diffamazione posta a tutela di ogni cittadino che si senta offeso nel suo onore e nella sua dignità. Anche al Senato pendono in fase avanzata altre proposte similari. Non ci sono alibi per ritardare il loro esame.