schede elettorali (1)

Il nuovo sondaggio realizzato da Euromedia Research fotografa la realtà politica italiana e racconta alcune novità. Secondo gli analisti Partito Democratico e il centrodestra (senza considerare ciò che resta dell’NCD di Alfano) sono sostanzialmente alla pari. In forma i grillini, ma sempre sotto il 30%. Tra le new entry spicca Sinistra italiana, la nuova formazione antirenziana di Fassina e D’Attorre (e sponsorizzata da Landini).

Vediamo i numeri. Il partitone di Renzi continua a perdere consensi e si attesta sul 31,2% mentre la Lega Nord è al 14,3, Forza Italia al 12,2 e Fratelli d’Italia al 4,6. Se riunito (ma questa per ora è solo un’ipotesi) il centrodestra unito raggiungerebbe il 31,1.

Il Movimento 5 stelle cresce sull’onda del caso Roma al 27, il nuovo contenitore della sinistra massimalista si attesta al 5,9% mentre i concorrenti di Sinistra, Ecologia, Libertà sono 3,0 e gli altri partitini di centro sinistra raccolgono un  2,9. Tristi i risultati per gli alfaniani: Area Popolare (NCD+UDC) è inchiodata ad misero 2,2%. Sempre alta la percentuale degli elettori indecisi e astenuti: 37,0%: segno di sconcerto e disincanto da non sottovalutare.