• 01 aprile 2020 —

L'editoriale

Gli euroegoisti affondano l’Unione

Ci voleva una tragedia di proporzioni catastrofiche per dimostrare come l’Unione europea fosse una costruzione posticcia di tecnocrati che con spregiudicato interesse economico-finanziario hanno tradito una grande idea. L’emergenza sanitaria ha messo in luce il peggio dell’europeismo di facciata che come polvere in tanti anni si è cercato di nascondere...

Articoli classificati come "ENI"
Putin e Erdogan fissano il nuovo ordine mediterraneo. Alle spalle dell'Europa

Putin e Erdogan fissano il nuovo ordine mediterraneo. Alle spalle dell’Europa

Nonostante l’arrivo di Haftar a Roma la partita libica del premier Giuseppe Conte e del ministro degli esteri Luigi Di Maio s’è definitivamente arenata. Dopo un’altra giornata trascorsa a fare...
L’inutile slalom di Giuseppi e Gigino tra Haftar e Serraj

L’inutile slalom di Giuseppi e Gigino tra Haftar e Serraj

Il rapido tour del ministro degli Esteri Luigi Di Maio in Libia – frettolosamente organizzato nel tentativo di restituire a Roma un minimo di credibilità in uno scacchiere strategico per...
Grazie a "Giuseppi" in Libia  non contiamo più nulla

Grazie a “Giuseppi” in Libia non contiamo più nulla

Ohibò in Libia non contiamo più nulla. Giuseppe Conte se n’è accorto al vertice Nato di Londra quando Gran Bretagna, Francia, Germania e Turchia l’hanno escluso dagli incontri in cui...
Uccidete Gheddafi! Firmato  Sarkozy. Le verità nascoste dell'Eliseo

Uccidete Gheddafi! Firmato Sarkozy. Le verità nascoste dell’Eliseo

“Uccidete Gheddafi”: l’ordine perentorio arrivò da Parigi. La certezza che nell’ottobre del 2011 sia stato personalmente il presidente Nicolas Sarkozy a comunicare ai vertici dei suoi servizi segreti la sentenza...
Perchè cancellare il Memoradum italo-libico è un perfetto harakiri

Perchè cancellare il Memoradum italo-libico è un perfetto harakiri

La foglia di fico dietro cui nascondere le ipocrisie di un Pd e di un Movimento 5 Stelle terrorizzati dall’idea di cancellare il Memorandum Italia Libia è pronta. La nota...
Geoeconomia/ Il gas cipriota ad Eni, quello “pugliese” ai greci

Geoeconomia/ Il gas cipriota ad Eni, quello “pugliese” ai greci

Una vittoria, un’incognita ed un papocchio all’italiana. Così si può sintetizzare quanto accaduto negli ultimi dieci giorni sul delicato – e complesso – fronte degli approvvigionamenti energetici. Partiamo dalla vittoria:...
Storie italiane/ Gamal Nasser, l'amico egiziano di Enrico Mattei

Storie italiane/ Gamal Nasser, l’amico egiziano di Enrico Mattei

Nell’agosto del 2015, l’ENI ha scoperto in Egitto un enorme giacimento di gas naturale – il più vasto nel Mediterraneo: si trova nei pressi del pozzo offshore Zohr IX, in...
Piccolo consiglio agli amici leghisti in gita a Mosca

Piccolo consiglio agli amici leghisti in gita a Mosca

Qualche giorno fa avevo posto una domanda per prendere un po’ (amabilmente) in giro qualche amico: “Sì, ma l’oro di Dongo, dov’è finito?”. Questa, che era evidentemente una domanda ironica...
Basta con il complesso d'inferiorità. La lezione di Enrico Mattei

Basta con il complesso d’inferiorità. La lezione di Enrico Mattei

4 dicembre 1961. San Donato Milanese. Enrico Mattei  inaugura l’anno accademico della Scuola di studi sugli idrocarburi, il laboratorio dell’Eni. Ad ascoltarlo docenti e allievi, molti dei quali provenienti dalle...
Libia 2/ Ecco perchè la conferenza di Palermo è un fallimento italiano

Libia 2/ Ecco perchè la conferenza di Palermo è un fallimento italiano

Peggio di così per l’Italia non poteva andare. Aspiravamo a diventare i gradi mediatori, l’ombelico di tutte le politiche internazionali della Libia e ci ritroviamo con un pugno di mosche...
Battaglia a Derna, caos in Libia, Roma e Parigi sul ring

Battaglia a Derna, caos in Libia, Roma e Parigi sul ring

  Sembra volgere al termine la battaglia di Derna: le truppe dell’Esercito Nazionale Libico del generale Haftar – in realtà un insieme poco omogeneo di vecchi reparti regolari e milizie...
In Egitto al Sisi ha vinto. Nel segno di Nasser la caserma trionfa sulla moschea. Una buona notizia

In Egitto al Sisi ha vinto. Nel segno di Nasser la caserma trionfa sulla moschea....

Come  previsto Abdel Fattah al Sisi è il nuovo presidente della Repubblica d’Egitto. Sul Nilo una volta di più la caserma ha vinto sulla moschea. L’erede di Nasser e Sadat...
Nel mare di Cipro Erdogan umilia l'Italia e l'Europa

Nel mare di Cipro Erdogan umilia l’Italia e l’Europa

Sconfitti e umiliati. A far girare il bollettino della disfatta italiana ci pensa il governo di Nicosia annunciando che Saipem 12000, la nave da ricerca dell’Eni bloccata dalla marina militare...
Tra Roma e Tripoli non mettere Parigi

Tra Roma e Tripoli non mettere Parigi

      Cessate il fuoco, elezioni entro il 2018, stretta sul traffico di immigrati. L’intesa tra Serraj ed Haftar, i due protagonisti dello scontro in Libia, è stata annunciata...
Bloccare l'invasione è possibile. Usando il tesoro di Gheddafi

Bloccare l’invasione è possibile. Usando il tesoro di Gheddafi

Vogliamo veramente che la Libia del premier Fajez Al Serraj collabori per bloccare i trafficanti di uomini e ci aiuti ad arginare il flusso dei migranti? Allora la ricetta migliore...