• 17 gennaio 2019 —

L'editoriale

L’esempio di Jan, la causa dei popoli

Mezzo secolo è passato dal sacrificio – il 19 gennaio 1969 – di Jan Palach, giovane studente di filosofia di Praga, che per simbolicamente protestare contro l’invasione sovietica della Cecoslovacchia aveva deciso di cospargersi di benzina e darsi fuoco nella storica piazza San Venceslao. Dopo anni di oblio è ormai...

Articoli classificati come "geopolitica"
Terrorismo/ L'Isis non è morto. L'analisi di A. Orsini

Terrorismo/ L’Isis non è morto. L’analisi di A. Orsini

Nelle vacanze di Natale siciliane ho letto lo studio del professore Alessandro Orsini, «L’Isis non è morto. Ha solo cambiato pelle», Rizzoli (2018). Ad un certo punto del testo il...
Geopolitica/ Cina, Russia, Europa: il "grande gioco" della rotta Artica

Geopolitica/ Cina, Russia, Europa: il “grande gioco” della rotta Artica

Così come accadde nella seconda metà del diciannovesimo secolo con l’apertura del canale di Suez, il recente ampliamento ha comportato una radicale accelerazione non solo nella strategia e tecnica dei...
Gaiani/ Gli USA ripiegano le bandiere e si ritirano. Le ragioni di Trump

Gaiani/ Gli USA ripiegano le bandiere e si ritirano. Le ragioni di Trump

La decisione di Donald Trump di abbinare al ritiro dei 2mila militari schierati in Siria il dimezzamento dei 14 mila dislocati in Afghanistan risponde a una strategia che ha le...
Mare d'Azov. Dopo la battaglia navale una battaglia legale

Mare d’Azov. Dopo la battaglia navale una battaglia legale

La breve ma cruenta battaglia navale è avvenuta nello Stretto di Kerch, unico passaggio che mette in comunicazione il Mare d’Azov (39.000 km2 – profondità media di 7m) sito di...
Geopolitica/ L'Italia marittima e il "grande gioco" del Mediterraneo

Geopolitica/ L’Italia marittima e il “grande gioco” del Mediterraneo

Il Mediterraneo, con le crisi ed i traffici che lo attraversano, per una molteplicità di fattori gode di una ritrovata centralità in questo secondo decennio del XXI secolo, una condizione...
Perchè all'Italia serve una strategia marittima (e una flotta moderna)

Perchè all’Italia serve una strategia marittima (e una flotta moderna)

Gli interessi strategici italiani passano inevitabilmente attraverso il mare. E l’Italia non può fare a meno di riflettere sulla propria strategia marittima e sul ruolo che deve avere nel Mar...
Libia 2/ Ecco perchè la conferenza di Palermo è un fallimento italiano

Libia 2/ Ecco perchè la conferenza di Palermo è un fallimento italiano

Peggio di così per l’Italia non poteva andare. Aspiravamo a diventare i gradi mediatori, l’ombelico di tutte le politiche internazionali della Libia e ci ritroviamo con un pugno di mosche...
La conferenza sulla Libia? Per l'Italia l'ennesima occasione perduta

La conferenza sulla Libia? Per l’Italia l’ennesima occasione perduta

Non sappiamo se questa mattina il generale Khalifa Haftar, si materializzerà, come annunciato, nei saloni di Villa Igea. Sappiamo però che regalando all’effimero generale il ruolo di ritrovato Godot l’Italia...
Il destino italiano è sempre nel Mediterraneo

Il destino italiano è sempre nel Mediterraneo

    La geografia suggerisce la politica. La cerchia delle Alpi, dal Colle di Cadibona al Passo di Vrata, eleva una barriera fra l’Italia e l’Europa centrosettentrionale, dalla quale la...
Alberto Negri/ La verità sul TAP? Chiedete alla Snam

Alberto Negri/ La verità sul TAP? Chiedete alla Snam

Il caso del gasdotto TAP, che sta scuotendo Cinquestelle, governo e opposizione, è un mistero che si può risolvere con una telefonata alla Snam. Anche se questo non può certamente...
Geopolitica dei trasporti/ Il "grande gioco" tra l'Artico, Suez e le "vie della seta"

Geopolitica dei trasporti/ Il “grande gioco” tra l’Artico, Suez e le “vie della seta”

6 agosto del 2015. Il mondo assiste ammirato all’opera dell’uomo: l’ampliamento del canale di Suez. Certo è lontano quel 17 novembre 1869 in cui ben 66 battelli, con a bordo...
Xi Jinping "l'africano" investe 60 miliardi di dollari nel continente nero. Dov'è l'Europa?

Xi Jinping “l’africano” investe 60 miliardi di dollari nel continente nero. Dov’è l’Europa?

    I giornali nazionali, non trattandola adeguatamente, rischiano di far passare quasi inosservata la notizia che l’Africa continua a rivestire un ruolo fondamentale nei piani della Cina, divenuta ormai  ...
Scherzi arabi. I sauditi scavano un canale per isolare il Qatar

Scherzi arabi. I sauditi scavano un canale per isolare il Qatar

Scherzo, scherzetto. L’Arabia Saudita da tempo non sopporta il riottoso Qatar e ora ha deciso di separare la penisola dalla terraferma e trasformare l’emirato in un’isola. La proposta ha sollevato...
La guerra di Libia e il nemico francese

La guerra di Libia e il nemico francese

La via italiana alla Libia è già stretta, ma la Francia di Emmanuel Macron potrebbe sfruttare gli scontri di Tripoli per trasformarla in un vicolo cieco. Di certo il «nemico»...
Geopolitica/ La nuova guerra globale per il Mediterraneo

Geopolitica/ La nuova guerra globale per il Mediterraneo

C’è un filo rosso che unisce i conflitti in Ucraina e in Siria, e non è solo la divisione dei blocchi. C’è dell’altro ed è un qualcosa di strategico che...