• 20 settembre 2020 —

L'editoriale

NO a un’Italia (e una destra) grillizzata

  A conclusione della campagna referendaria – tra Covid e solleone – la più strana di sempre, un dato appare certo: più “no” troveremo nelle urne, più chiara e squillante risulterà la richiesta di cambiamento. Non quello furfantesco e ingannevole dispensato a piene mani in questi anni di carnevale grillino,...

Articoli classificati come "geopolitica"
Gli unici amici dei curdi sono le loro montagne

Gli unici amici dei curdi sono le loro montagne

Prima di ripercorrere e di rivisitare le vicende storiche, complesse quanto remote ma anche pesantemente vicine del Kurdistan, per dirla con una formula in voga in questi giorni di massima...
Suez, l'Egitto e l'Italia. Il "grande gioco" del Mediterraneo

Suez, l’Egitto e l’Italia. Il “grande gioco” del Mediterraneo

Il Canale di Suez, l’Egitto, il Mediterraneo e l’Italia. E ancora le potenzialità della repubblica egiziana, i giochi delle superpotenze e le potenzialità inespresse dell’Italia in un’area cruciale e i...
Geopolitica/ Putin congela Haftar e guarda a Berlino

Geopolitica/ Putin congela Haftar e guarda a Berlino

Poteva portarlo a Tripoli, ma lo ha fermato un passo prima. Ora è tutto chiaro. Il generale Khalifa Haftar è un protetto di Vladimir Putin, ma non è il suo...
Alfredo Mantica/ Perchè l'Africa è una priorità per l'Italia

Alfredo Mantica/ Perchè l’Africa è una priorità per l’Italia

Più di ogni altra nazione europea, l’Italia dovrebbe essere interessata all’evoluzione dell’Africa. Lo impongono la nostra posizione geopolitica, la nostra storia di ieri, i problemi di oggi, le opportunità di...
Putin e Erdogan fissano il nuovo ordine mediterraneo. Alle spalle dell'Europa

Putin e Erdogan fissano il nuovo ordine mediterraneo. Alle spalle dell’Europa

Nonostante l’arrivo di Haftar a Roma la partita libica del premier Giuseppe Conte e del ministro degli esteri Luigi Di Maio s’è definitivamente arenata. Dopo un’altra giornata trascorsa a fare...
Geopolitica, questa sconosciuta. La miseria delle opposte tifoserie nostrane

Geopolitica, questa sconosciuta. La miseria delle opposte tifoserie nostrane

Il 2020 non poteva iniziare peggio. Il 3 gennaio, nella capitale irachena Baghdad, è stato assassinato (non trovo altro termine per definire l’atto), Qasem Soleimani, generale iraniano, considerato in patria...
Da Baghdad a Tripoli, le guerre vicine

Da Baghdad a Tripoli, le guerre vicine

L’uccisione da parte statunitense del comandante iraniano Qassem Soleimani ha destato reazioni diverse, ma tutte improntate allo stupore. Sorpresa e interrogativi nascono dalla difficoltà di trovare un filo logico in...
Fuoco in Medio Oriente, balbettii in Europa

Fuoco in Medio Oriente, balbettii in Europa

Il Pentagono fa sapere che l’ordine di attaccare l’aeroporto internazionale di Baghdad è arrivato direttamente da Donald Trump. Perlomeno, questa è la versione più o meno ufficiale. Il raid ha...
Mentre l'Occidente tramonta sorge il secolo asiatico

Mentre l’Occidente tramonta sorge il secolo asiatico

Il 2019 è stato, senza alcun dubbio, l’“anno cinese”. Quello che verrà potrebbe essere il preludio al “secolo asiatico”. E, dunque, alla subalternità dell’Occidente sia sotto il profilo economico-finanziario che...
Turchia e Russia preparano la spartizione della Libia. Di Maio resta a guardare

Turchia e Russia preparano la spartizione della Libia. Di Maio resta a guardare

Domanda: chi comanda a Tripoli? Risposta: capi jihadisti, predicatori e capi della Fratellanza Musulmana che, con l’aiuto di Recep Teyyp Erdogan, combattono il generale Khalifa Haftar e tengono in piedi...
Geopolitica/ Putin gioca la carta africana (e Parigi si preoccupa)

Geopolitica/ Putin gioca la carta africana (e Parigi si preoccupa)

Lo scorso ottobre il Moscow Times ha rivelato che almeno sette contractors russi erano  morti in Mozambico dopo essere caduti in una serie d’imboscate effettuate ai miliziani jihadisti di al-Sunnah,...
Grazie a "Giuseppi" in Libia  non contiamo più nulla

Grazie a “Giuseppi” in Libia non contiamo più nulla

Ohibò in Libia non contiamo più nulla. Giuseppe Conte se n’è accorto al vertice Nato di Londra quando Gran Bretagna, Francia, Germania e Turchia l’hanno escluso dagli incontri in cui...
Anteprima/ Xi Jinping, il nuovo Mao, e "l'ItalCina"

Anteprima/ Xi Jinping, il nuovo Mao, e “l’ItalCina”

Cos’è e dove va la Cina di Xi Jinping? Gennaro Sangiuliano, direttore del TG 2 ed intelligenza libera e brillante, analizza nel suo ultimo libro “Il nuovo Mao” (Mondadori) il...
Perchè la classe politica italiana nulla conta negli scenari internazionali

Perchè la classe politica italiana nulla conta negli scenari internazionali

Nell’editoriale dell’ultimo numero di “Limes – Rivista italiana di geopolitica” (Ottobre 2019), significativamente intitolato Il muro portante, il direttore – Lucio Caracciolo – commenta un numero di qualità anche superiore...
"Suez, l'Egitto, l'Italia". Il libro di Valle e la prefazione di Eugenio di Rienzo

“Suez, l’Egitto, l’Italia”. Il libro di Valle e la prefazione di Eugenio di Rienzo

Nel panorama (molto, troppo conformista) della storiografia italiana il professore Eugenio Di Rienzo, docente di Storia alla Sapienza di Roma, è — rara avisis — è un’intelligenza scintillante, anticonformista e...