• 10 dicembre 2018 —

L'editoriale

Alla Scala i ricconi applaudono Mattarella, il loro campione

Finalmente la rivolta sociale e patriottica contro un governo iniquo e incapace dilagata in Francia arriva anche in Italia e più precisamente a Milano, nella capitale morale. Solo che qui i rivoltosi invece  che gilet gialli indossano smoking neri.  La notizia arriva dalle insulse e surreali cronache dei giornaloni, Corriere...

Articoli classificati come "George Orwell"
Vietato analizzare Macron & co.?  Contro la psicopolizia: psicodissidenza

Vietato analizzare Macron & co.? Contro la psicopolizia: psicodissidenza

    Il mio profilo psicologico su Macron pubblicato su Destra.it ha scatenato – finalmente! – un dibattito che sta mettendo in evidenza la presunzione di verità che ha sempre...
C'era una volta la Cortina di ferro. Le "democrazie popolari" contro i popoli

C’era una volta la Cortina di ferro. Le “democrazie popolari” contro i popoli

Per qualsiasi ragazzo o ragazza nato/a dopo gli Ottanta, il comunismo è tutt’al più un pezzo del passato, un titolo giornalistico, un documentario noioso, la sigla di qualche partituncolo. Per...
Cuba no es libre. Le galere di Fidel nella testimonianza di Armando Valladares

Cuba no es libre. Le galere di Fidel nella testimonianza di Armando Valladares

  In questi giorni i media italiani dopo la morte di Fidel Castro, invece di ricordare la carriera del despota caraibico, responsabile dell’uccisione di almeno 15 mila oppositori a Cuba,...
Sinistra perduta/ Perchè gli operai, gli sfruttati hanno scelto Donald il ricco

Sinistra perduta/ Perchè gli operai, gli sfruttati hanno scelto Donald il ricco

Non so se siete vincenti o miliardari – se sì, buon per voi. Io non ho difficoltà ad immedesimarmi in quelli che, con sprezzo calvinista, vengono definiti dagli Zingales di...
L'intolleranza dei "tolleranti". Come nella "Fattoria degli animali" di George Orwell

L’intolleranza dei “tolleranti”. Come nella “Fattoria degli animali” di George Orwell

In occasione della giornata contro l’omofobia il Presidente della Repubblica interviene e dichiara “La non accettazione della diversità genera violenza”. Per il presidente della Camera Laura Boldrini: “Le discriminazioni sono...
Utopie velenose/ Il totalitarismo soft annunciato da Huxeley e Orwell

Utopie velenose/ Il totalitarismo soft annunciato da Huxeley e Orwell

Le previsioni sul nostro futuro ingabbiato dai network si possono trovare tutte negli incubi dell’immaginazione di Aldous Huxley e del suo collega di Eton George Orwell. Orwell temeva che saremmo...
Alain de Benoist/ I banali demoni del bene

Alain de Benoist/ I banali demoni del bene

Alain de Benoist ha appena pubblicato, presso le edizioni Pierre-Guillaume de Roux, “Les démons du bien”. La prima parte del saggio consiste in una critica radicale della tirannia dei buoni...
Il nuovo romanzo di Gabriele Marconi/ Nel segno dell'amicizia e del coraggio

Il nuovo romanzo di Gabriele Marconi/ Nel segno dell’amicizia e del coraggio

L’amicizia virile è un sentimento sano e profondo che attraversa il tempo e supera ogni incrostazione, un idem sentire robusto che si beffa delle contingenze e resiste alle burrasche della...
L'analisi/ Eccitati dalla virtù. Risvolti sadici di moralizzazione giudiziaria della democrazia

L’analisi/ Eccitati dalla virtù. Risvolti sadici di moralizzazione giudiziaria della democrazia

  Un testimone di parte come Giuliano Ferrara ha detto a proposito del cosiddetto processo “Ruby”: “Che le feste in casa di un uomo pubblico, questionabili quanto volete dagli elettori...
Inquisizione "democratica", ovvero i signori dell'intolleranza

Inquisizione “democratica”, ovvero i signori dell’intolleranza

A Parigi un manifestante della Manif pour tous è stato processato per direttissima e condannato a quattro mesi di prigione più un’ammenda di mille euro. Nicolas, 23 anni, tra i...
"L'Affaire Millet": una piccola (ignobile) storia parigina

“L’Affaire Millet”: una piccola (ignobile) storia parigina

“1984”, il capolavoro di George Orwell, non è solo un libro — riprendendo il giudizio di Emilio Cecchi — di una tristezza disperata, ossessiva, oppure la definitiva condanna d’ogni forma...