Nei Settanta, grazie a Jean  Mabire e Hugo Pratt, una coppia di splendidi “irregolari” e perfetti “gentiluomi di fortuna”, incontrai Roman Feodorovich von Ungern-Sternberg. L’ultimo (e più valoroso) condottiero...