Intelligenza artificiale in sostituzione dell’equipaggio. Si chiama A.I. Captain (Artificial Intelligence) e viene definita “la nave robotica del futuro”.

Nessun membro dell’equipaggio a bordo: l’unità – una Sea Hunter – può trascorrere intere settimane in mezzo al mare tracciando sommergibili nemici ed eliminando mine senza bisogno di passaggi nei porti. La nave è stata interamente progettata dalla Leidos, una società americana di difesa, aviazione e informatica con sede a Reston, in Virginia: è la prima di una nuova classe di navi da guerra che utilizzano l’intelligenza artificiale per rimpiazzare l’equipaggio. Sono stati necessari sette anni per mettere a punto la tecnologia: si tratta del primo progetto di questo tipo che sia mai stato realizzato in questo settore. Un primato assoluto. La prova decisiva è arrivata al momento effettuare il primo viaggio della nave: una “roundtrip” fino alla gigantesca stazione navale di Pearl Harbour, per oltre 4mila miglia. Una prova importante che è stata seguita da uno staff di supporto di 14 persone che ha monitorato la nave costantemente, a bordo di un’imbarcazione gonfiabile, incastonata sulla Sea Hunter.

Fonte MediTelegraph, 30 maggio 2019