Momenti di tensione mista curiosità su di un airbus 320 dell’Alitalia, partito da Amsterdam ieri alle 12.20 e diretto a Palermo con scalo a Roma. Il velivolo della compagnia di bandiera è stato intercettato e scortato da due caccia con le insegne della “Luftwaffe” per una ventina di minuti. A raccontarlo, tra gli altri, Fabio Guccione, titolare di una nota agenzia di viaggi a Palermo che ha anche scattato la foto che ha gentilmente concesso al sitodipalermo.it.

 

“I due caccia viaggiavano a 100 metri da noi – racconta il passeggero – e vedevo chiaramente le facce dei piloti perché in alcuni momenti sono venuti ancora più vicino al nostro aereo. Ho acceso il cellulare per scattare le foto e ho visto che eravamo in territorio austriaco. Ho fatto tanti viaggi in aereo ma non mi era mai capitata una cosa simile. Gli aerei militari (due caccia intercettori tipo “Typhoon” ndr) ci hanno accompagnato per circa 20 minuti. I passeggeri – ricorda Guccione – dapprima erano preoccupati poi si sono rilassati e tutti hanno scattato foto e girato video. Qualcuno ha chiesto alle hostess di avere informazioni dalla cabina dei piloti sulle ragioni della scorta. Ma dopo qualche minuto l’hostess è tornata dicendo che il comandante non voleva dir nulla”.

dal sitodipalermo.it, 24 novembre 2014