Il cantante degli U2, Bono, ci fa il predicozzo sull’accoglienza e ci elargisce i suoi pelosi complimenti alla sciagurata politica del governo del PD. Bono è contrario ai muri e di questo si fa portabandiera. Un’estate di tanti anni fa, era il 2001, però, io la casa di Bono l’ho vista. Ero a Dun Laoghaire (20 km a sud di Dublino) e nella zona più chic (sulla costa di Shankill) Bono si era costruito la sua residenza irlandese. L’ho vista, per modo di dire, perchè aveva muri esterni alti 4/5 metri, coperti da siepi alte ancor più alte, recinzioni e sistemi d’allarme degni di Fort Knox e solo ad avvicinarcisi troppo scattava di tutto.

Perchè i radical chic sono così: per gli altri non vogliono muri, per sè stessi neanche i muri gli bastano, pretendono fortezze inespugnabili.