Anche se graficamente ne preferivo un altro, mi piace molto il simbolo scelto attraverso le primarie dai nostri elettori e simpatizzanti per le elezioni del 2014. L’inclusione integrale del simbolo di Alleanza Nazionale in quello di Fratelli d’Italia, da un lato costituisce un importante riconoscimento a tutta la storia della destra italiana del dopoguerra e dall’altro mantiene la propensione alla innovazione e al futuro affermata con la nascita di Fratelli d’Italia e l’investitura di Giorgia Meloni quale leader del nostro
movimento.
Oltre che nello spirito, nel simbolo risulta anche graficamente chiaro come Alleanza Nazionale rappresenti le radici del progetto di Fratelli d’Italia, così come lo fu la fiamma del Msi quando nel 1995 nacque AN. Oggi, come allora a Fiuggi, l’obiettivo sarà quello di riunire e compattare tutte le componenti del pensiero della destra e di unirle alle altre culture politiche alternative alla sinistra che si riconoscono nel valore della Nazione.
Mi auguro che il congresso nazionale che si celebrerà l’8 e il 9 marzo a Fiuggi, sia
l’occasione di una grande ripartenza di chi vuole dare forza a questo progetto, senza esclusione alcuna.